Home Prima
Squadra
Giovanili Società Tornei Sezione
Atleti
News Forum  Foto & 
Video
Link &
Sponsor
Area
Riservata
Credits


News - Marzo 2016

Sconfitta amara a Pescia per la Libertas Basket Lucca20/3/2016
CESTISTICA AUDACE PESCIA 75
LIBERTAS BASKET LUCCA 71

Parziali (15-20; 31-36; 51-47)

AUDACE PESCIA: Panattoni 14, Cempini 17, Magni 20, Doveri 14, Lazzeri A., Bernardi, Brogi 8, Ragli 2, Lazzeri A., G.Bellandi. All. Santi
LIBERTAS LUCCA: Masini 2, Raffaelli 21, Angelini 1, Lorenzi 18, Morello 6, Romei, Del Sorbo 4, Mattei, Tellini 15, Genovali 4. All. Romani

Arbitri: Melani M. di Santa Maria a Monte (PI) e Bellucci L. di Livorno (LI).

La Libertas Basket Lucca cede sul difficile campo dell'Audace Cestistica Pescia per 75 a 71 dopo aver disputato una partita lottata fino all'ultimo secondo contro una squadra solida e con buoni tiratori. Nel primo quarto i padroni di casa faticano ad attaccare la difesa della Libertas che concede pochi spazi al tiro e chiude il primo quarto con un parziale di 20 a 15. Nel secondo quarto i biancorossi riescono a dilatare il vantaggio fino al +11 e il ritmo della partita si fa più intenso. Cempini punisce la difesa della Libertas ogni volta che questa gli concede un po’ di spazio per il tiro, ma il terzo quarto si apre con i lucchesi avanti di cinque lunghezze. La Libertas si carica di falli, penalizzata anche dai troppi fischi contro. Pescia ne approfitta per mettere la testa avanti nel punteggio e chiudere sul +6 il terzo periodo. Ultimo quarto deciso nei minuti finali con la Libertas che tocca persino il -3 a 16'' dalla fine. Pescia però segna e stabilisce due possessi di distanza tra le due squadre.

"E’ stata una partita che non meritavamo di perdere - ha commentato amareggiato coach Maurizio Romani - perché abbiamo dominato per i primi venti minuti toccando anche la doppia cifra di vantaggio e giocando semplicemente ad un ritmo più alto. E' brutto, invece, commentare il secondo tempo perché c'è stata una netta disparità di trattamento arbitrale. Il gioco si è fatto più fisico ma gli avversari sono stati messi nelle condizioni di difendere su alcuni nostri giocatori che andavano ad un altro passo. Resta quindi l'amarezza perché torniamo a casa senza questi due punti che comunque ci meritavamo".

Andrea Cosimini

Federico Tellini convocato per l’All Star Game 2016 di serie C Silver20/3/2016
Ancora grande soddisfazione in casa Libertas Basket Lucca per la convocazione di Federico Tellini (play di 1.87 m, classe ’94), uno dei nuovi arrivi in casacca biancorossa, all’All Star Game 2016 di serie C Silver, sesto Memorial De Luca, che si svolgerà al Palacarismi di San Miniato il 23 marzo. L’evento, a favore della fondazione dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, inizierà alle 15 con l’All Star Game Minibasket, per poi proseguire alle 19 con l’All Star Streetball e concludersi alle 21 con l’All Star Senior.

L’All Star Game 2016, dedicato alla memoria di Marco De Luca, è ormai un appuntamento tra i più attesi del finale di stagione della pallacanestro toscana. Da alcuni anni, a San Miniato, si ritrovano giocatori, allenatori ed addetti ai lavori per quella che possiamo considerare una giornata di festa. Anche quest’anno, comunque, ci sarà qualcosa in più: al PalaCarismi il 23 marzo ci sarà anche spazio per contribuire ad aiutare il reparto di diabetologia dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, che sarà al fianco dell’Etrusca San Miniato e del Comitato Regionale FIP, con il prezioso apporto di Toscana Basket Live.

E proprio la presenza di questo importante interlocutore, sarà una grande occasione per mostrare il cuore e la forza della pallacanestro toscana, oltre a conquistare una vetrina sui media, dai giornali alle radio, dai siti alle televisioni, che troppo spesso riservano al nostro sport spazi minimi. In occasione della doppia sfida tra le selezioni di C silver, a San Miniato ci sarà una raccolta fondi, chiedendo al pubblico che, si spera, affollerà l’impianto di gioco, un contributo libero all’ingresso, che sarà legato ad una lotteria dove verranno messe in palio maglie da gioco della FIP e di club famosi.

Tutto l’incasso andrà al reparto di Ddiabetologia del Meyer, ed a questo verrà aggiunto anche il ricavato delle donazioni spontanee che si chiede a tutte le Società della Toscana. Queste donazioni potranno essere effettuate con bollettino di versamento postale o con bonifico bancario intestato ad uno dei sottoelencati istituti di credito, saranno deducibili dalla denuncia dei redditi ed è fondamentale indicare nella causale il codice ALL STAR GAME SAN MINIATO G55.

I riferimenti per effettuare il versamento sono: Conto Corrente Postale 17256512 intestato a Fondazione Ospedale Meyer; Bonifico bancario intestato a Fondazione Ospedale Meyer Banca: CARIPARMA IBAN: IT95E0623002848000035723944

Federico Tellini farà parte della squadra all star del girone A che prevede oltre a lui: Vieri Marotta (Pino Dragons), Gianmarco Olleia (Virtus Siena), Emanuele Belli (Abc Castelfiorentino), Bernardo Porciani (Cmb Lucca), Jacopo Coccia (Basket Valdisieve), Francesco Forti (Libertas Liburnia), Daniele Del Secco (Olimpia Legnaia), Mirko Brandini (Synergy Valdarno), Alessandro Nepi (Costone Siena), Alberto Granchi (Juve Pontedera) e Gianluca Manzini (Audax Carrara). Come riserve sono stati convocati invece: Gianluca Dionisi (Pino Dragons), Niccolò Bandinelli (Basket Valdisieve) e Daniele Rossi (Basket Valdisieve). La squadra sarà allenata da Lapo Salvetti (Pino Dragons) e Filippo Pescioli (Basket Valdisieve).

La squadra del girone A affronterà quella del girone B, allenata da Marco Pinelli (Pall. Prato) e Marco Mori (Pielle Livorno), che prevede il seguente roster: Andrea Calderano (Nuovo Basket Altopascio), Tommaso Belotti (Pall. Agliana), Alberto Smecca (Pall. Prato), Alessio Melosi (Folgore Fucecchio), Jacopo Donati (Cmc Carrara), Enrico Maria Baldi (Galli Terranuova), Yuri Verdiani (Pall. Empoli), Lorenzo Fantoni (Pielle Livorno), Samuele Doveri (Castistica Pescia), Alessandro Pucci (Virtus Certaldo), Raul Giommetti (Sba Arezzo) e Tommaso Della Rosa (Libertas Montale). Riserve: Federico Onouha (Pall. Prato), Niccolò Mencherini (Pall. Empoli), Francesco Marmorini (Sba Arezzo), Gioele De Leonardo (Pall. Agliana), Filippo Magni (Cestistica Pescia), Riccardo Bargiacchi (Libertas Montale) e Andrea Giannecchini (Nuovo Basket Altopascio).

Andrea Cosimini

Libertas: Carlo Balducci convocato per il Trofeo delle Regioni19/3/2016
Grande soddisfazione in casa Libertas per la convocazione del giovane Carlo Balducci (classe 2002) al Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” 2016 che si terrà a Bologna dal 23 al 28 marzo. Balducci, tesserato Libertas Basket Lucca, fa parte del gruppo under 14 elité allenato quest’anno da coach Giulio Bernabei. La società biancorossa non nasconde la propria soddisfazione e coglie l’occasione per fare pubblicamente i complimenti al giocatore.

Carlo Balducci (1.90 m) si unirà alla rosa dei giocatori convocati dal Comitato Regionale Toscana che prevede: Edoardo Berti (1.75) e Alessio Cecchi (1.72) del Don Bosco Livorno; Flavio Flurio (1.78) del Vela Viareggio; Lorenzo Guerrieri (2.02) e Tommaso Tintori (1.90) dello Juve Pontedera; Emanuele Pierangelini (1.90) dell’A.Dil. Bk. San Vincenzo; Manuel Saladini (1.74) della Mens Sana 1871; Filippo Santoni (1.83) della Labronica Livorno; Filippo Sereni (1.78) dell’US D. Fides Montevarchi; Francesco Susini (1.95) dell’Olimpia Legnaia; e, infine, Lorenzo Torrigiani (1.95) del GS Folgore Fucecchio.

A disposizione (riserve a casa) ci saranno anche Niccolò Avellini (1.75) della Sancat Firenze, Tommaso Bindi (1.90) della Virtus Siena e Matteo Santini (1.76) della Mens Sana 1871.

Lo staff sarà composto invece da: Umberto Vangelisti (capo delegazione), Vincenzo Sorbetto (capo allenatore), Luca Valentino (assistente), Tommaso Santucci (preparatore fisico territoriale), Tommaso Paoletti (referente tecnico territoriale), Simone Marraccini (massofisioterapista), Marco Bonciani (dirigente accompagnatore), Matteo Luchi (arbitro) e Matteo Napodano (ufficiale di campo).

Andrea Cosimini

Libertas: difficile trasferta a Pescia per difendere la seconda posizione19/3/2016
Avversario ostico per la Libertas Basket Lucca in questa terza giornata di seconda fase del campionato di serie C Silver. Domani (domenica 20 marzo) alle 18, infatti, i biancorossi faranno visita alla Cestistica Audace Pescia, squadra di alto livello, sotto di appena due punti in classifica. Sarà una partita spartiacque, per cui una eventuale vittoria della Libertas permetterebbe ai ragazzi di coach Maurizio Romani di scavare un margine importante tra le due squadre. Pescia, dal canto suo, cercherà a tutti i costi di difendere il proprio campo centrando così il sorpasso nel girone.

Dopo le prime di giornate di seconda fase, il quadro appare chiaro: le formazioni provenienti dal girone B hanno ottenuto risultati migliori, in generale, tanto che delle squadre del girone A solo la Libertas Lucca è riuscita a rimediare due punti giocando però con l’ultima classificata nell’altro girone. A questo si aggiunge la difficoltà per la Libertas di giocare in un campo caldo e storico come quello dell’Audace Pescia, contro una squadra di grande tradizione cestistica.

“Sarà una partita molto difficile – ha analizzato coach Romani – che dovremo giocare a ritmi serrati come nelle nostre corde. Il nostro obiettivo sarà quello di difendere la seconda posizione in classifica, con le unghie e con i denti, giocando bene a livello difensivo senza lasciare che siano gli avversari a controllare il ritmo della gara. Finalmente saremo nelle condizioni di fare delle scelte anche nelle rotazioni visto che abbiamo recuperato alcuni giocatori, tra cui Genovali e Tellini che abbiamo dovuto gestire durante la settimana. A dopo la sosta pasquale, invece, il rientro del pivot Andrea Angelini”.

Tra le fila avversarie, grande attenzione verrà riservata a Cempini, lungo di 46 anni, giocatore esperto, con trascorsi anche in serie A, nonché grande realizzatore. Particolarmente insidiosi anche i due fratelli Lazzeri, il lungo atletico Magni e, per quanto riguarda gli esterni, Doveri (ex Valdera) e Panattoni (ex Cus Pisa). Insomma, l’Audace Pescia è una squadra molto lunga con parecchie armi a disposizione e tanti punti nelle mani.

Andrea Cosimini

La Libertas batte Arezzo dopo un finale punto a punto13/3/2016
LIBERTAS BASKET LUCCA 56
AMEN SB AREZZO 53

Parziali (10-14; 23-29; 41-42)

LIBERTAS LUCCA: Romei 8, Del Sorbo, Masini 5, Raffaelli 11, Alikalfic ne, Mattei, Lorenzi 3, Genovali 12, Poli 13, Morello 4. All. Romani
AMEN AREZZO: Cutini 14, Crestini ne, Castellucci 9, Balsamini, Provenzal F. 6, Brebenel, Gramaccia ne, Castelli 11, Giommetti 8, Nencioli 5. All. Vignaroli

Arbitri: Spadaro E. di Pisa (PI) e Carlotti F. di Clacinaia (PI)

Note: Giommetti fallo antisportivo al 39'53''

La Libertas batte di misura l’S.B. Arezzo, per 56 a 53, e porta a casa i primi due punti della seconda fase. Partenza più convinta per gli ospiti che in avvio piazzano subito un parziale di 7 a 2. Coach Romani vede poco concentrati i suoi e decide di rivolgersi alla panchina. I lucchesi aumentano così i giri in difesa anche se Arezzo fa prevalere la propria fisicità dentro l'area. Un canestro a fil di sirena di Romei chiude il primo quarto con la Libertas sotto di appena 4 lunghezze. Nel secondo quarto continuano i problemi in attacco per i lucchesi che trovano punti solo dalla lunetta. Arezzo approfitta della maggior precisione al tiro dalla distanza per allungare sul +8. Per la Libertas finalmente si sblocca Lorenzi che grazie ad una penetrazione a centro area riporta i suoi a contatto sul -4. Una tripla di Nencioli però ristabilisce le distanze.

Nel secondo tempo la partita sale di intensità. La Libertas riprende colore in attacco e in contropiede Raffaelli firma in sottomano il canestro del -1. Gli ospiti sembrano perdere la lucidità offensiva che avevano nel primo tempo e i lucchesi replicano con un parziale favorevole che li porta per la prima volta in vantaggio sul 33-32. Arezzo non perde la testa e risponde con un contro-parziale di 6 a 0. Ancora una volta è un tiro da tre sulla sirena di Raffaelli a chiudere il terzo quarto con la Libertas sotto di un solo punto. Nell'ultimo quarto il gioco si fa più fisico e aggressivo. Genovali appoggia al tabellone il canestro del +1 dopo un facile lay-up su assist di Poli. Cutini firma dalla lunetta il pareggio a 3'20'' dalla fine. Finale punto a punto segnato da un fallo antisportivo di Giommetti a 7'' dalla fine che regala ai lucchesi la possibilità di portarsi sul +4. Castellucci piazza la tripla del -1 a 4'' dal termine ma Raffaelli dalla lunetta regala la vittoria alla Libertas.

"Siamo contenti per la vittoria – ha commentato a fine partita coach Maurizio Romani - ma consapevoli che questo non è il modo migliore per vincere le partite. Il rischio di perderla era alto ed entrambe le squadre avrebbero potuto vincere senza rubare alcunché. L’alibi delle pesante assenze, almeno per quanto ci riguarda, non regge visto che eravamo in queste condizioni anche nelle partite precedenti a questa. Positiva la notizia del rientro di Genovali che, dall'intervallo in poi, ha dato un prezioso contributo realizzando canestri importanti. Purtroppo siamo partiti sotto ritmo e per questo mi sono subito arrabbiato con i miei giocatori perché non ho visto facce da battaglia. Essere molli in campo era l’ultima cosa che doveva succedere anche perché gli abbiamo fatto prendere subito fiducia e convinzione. Poi, devo dire, siamo stati bravi noi ad uscire dal pantano per il rotto della cuffia. Nel finale sono state decisive alcune giocate di Poli e in difesa siamo stati un po’ più stringenti. Dal punto di vista offensivo c’è bisogno però che qualche nostro giocatore di punta si dia una svegliata. Alla fine, però, dovevamo vincere e abbiamo vinto. Siamo soddisfatti per i due punti ma questa partita ci serva da lezione perché solo con il coltello tra i denti possiamo stare in questa categoria”.

Andrea Cosimini

Libertas, contro Arezzo un solo obiettivo: vincere11/3/2016
Ancora una volta l’imperativo è vincere per i ragazzi di coach Maurizio Romani che domani (sabato 12 marzo), alle 21, riceveranno al Pala Tagliate l’Amen Scuola Basket Arezzo nella seconda giornata di seconda fase. Una partita non facile per i lucchesi perché, al di là di quanto dice la classifica, l’Amen ha vinto, proprio come la Libertas, il campionato di serie D lo scorso anno. In questa stagione Arezzo ha accumulato appena 4 punti in campionato, piazzandosi all’ultimo posto, ma in questa seconda fase è riuscita subito a vincere, abbastanza in controllo, il primo scontro con l’Audax Carrara. Tra i giocatori chiave avversari ci sono senza dubbio Cutini, miglior realizzatore della squadra, e l’abile playmaker Carlo Provenzal.

La Libertas Lucca dovrà, invece, fare i conti di nuovo con l’infermeria. Alla pesante assenza del pivot Angelini si aggiunge ora quella del playmaker Tellini, fuori per un infortunio alla schiena. In forse anche l’altro lungo, Genovali, fuori anch’egli da ormai cinque partite. Insomma una squadra, se possibile, più corta rispetto alle precedenti versioni.

“Sarà una partita difficile – ha commentato coach Romani – che potremo vincere solo se giocheremo al massimo delle nostre potenzialità. Non sarà facile per noi anche perché la pressione è tutta dalla nostra parte. Loro non hanno nulla da perdere mentre noi dobbiamo assolutamente portare a casa questi due punti per mantenere la seconda posizione in classifica e raggiungere così il traguardo dei playoff. Vogliamo proseguire il trend positivo di questo ultimo mese e mezzo, ma tutto dipenderà dalla nostra difesa. Essa sarà l’elemento chiave perché se difenderemo con poca applicazione poi sarà un terno al lotto il risultato finale. Ci auguriamo, quindi, di fare una partita molto solida”.

Andrea Cosimini

La Libertas cade a Fucecchio dopo due supplementari6/3/2016
FOLGORE FUCECCHIO 82 2OT
LIBERTAS BASKET LUCCA 79

Parziali (12-16; 33-29; 55-43; 64-64; 73-73)

FUCECCHIO: Cappa 22, Strozzalupi 19, Melosi 9, Bulleri, Borsini, Stolfi 12, Meli 4, Tessitori 16, Pacini, Barnini. All. Barontini
LIBERTAS LUCCA: Romei 3, Del Sorbo 2, Masini 5, Raffaelli 31, Alikalfic, Mattei 1, Tellini 15, Lorenzi 7, Poli 8, Morello 7. All. Romani

Arbitri: E. Di Salvo di San Giuliano Terme (PI) e R. Montalbetti di Empoli (FI)

Sono stati necessari ben due supplementari per decretare il vincitore, ma alla fine è stata la Folgore Fucecchio a portarsi a casa questa prima giornata di seconda fase del campionato di serie c Silver. Partenza forte per la Libertas che ha piazzato subito un parziale di 12-2 grazie anche al prezioso contributo offensivo di Raffaelli che ha chiuso la partita con 31 punti e 13 rimbalzi. I ragazzi di coach Maurizio Romani sono scesi in campo con l’atteggiamento giusto, decisi e aggressivi, controllando nel primo quarto il ritmo della gara. I troppi falli fischiati ai lucchesi (17), in confronto agli avversari (2), hanno permesso però ai padroni di casa di rifarsi sotto nel secondo quarto quando la partita si è riequilibrata grazie anche ai troppi tiri da tre concessi dalla Libertas. Nella ripresa i ragazzi di coach Barontini hanno provato a scappare sul +12 (55-43) dando così una prima sferzata alla partita. Ancora una volta ha pesato il tiro dalla lunga distanza, nonostante gli ospiti abbiano fatto una buona guardia sotto canestro. Nell’ultimo quarto, però, i ragazzi di coach Romani hanno coronato una straordinaria rimonta firmando un parziale di 21-9. I primi quaranta minuti si sono quindi conclusi in assoluta parità sul punteggio di 64-64. Sono serviti addirittura due supplementari a Fucecchio per prevalere sugli avversari.

“Quando si perde di soli tre punti dopo due overtime – ha commentato a caldo coach Romani – ci sono sempre tanti rimpianti anche perché un singolo episodio può decidere la gara. Devo dire però che abbiamo fatto una grande prova di resistenza, privi dei nostri lunghi Angelini e Genovali, giocandocela fino alla fine contro la squadra più forte del nostro girone. Siamo partiti molto bene nel primo quarto per poi adattarci ad un ritmo più lento nella restante parte del primo tempo. Nella seconda metà abbiamo giocato invece una pallacanestro più dinamica e veloce e siamo stati bravi a giocarcela fino in fondo, praticamente senza lunghi, con un quintetto fatto di cinque guardie. Nonostante questo siamo riusciti a limitare Tessitori, un lungo dominante, al quale abbiamo fatto diversi falli sistematici sfruttando le cattive percentuali dalla lunetta (6/20). Un episodio nel secondo supplementare, sul 76-78, è forse stato decisivo perché nonostante lo 0/2 ai tiri liberi degli avversari abbiamo concesso un rimbalzo fondamentale a Tessitori che ha finito per segnare da sotto. Rimane comunque l’amarezza per come abbiamo attaccato la loro zona nel supplementare nonostante avessimo cinque esterni in campo. La testa, però, vola adesso alla prossima partita contro Arezzo”.

Andrea Cosimini

Seconda fase: la Libertas impegnata subito nella difficile trasferta con Fucecchio5/3/2016
Inizierà domani (domenica 6 marzo), alle 18, la seconda fase del campionato di serie C Silver per la Libertas Basket Lucca impegnata subito nella difficile trasferta contro la capolista del proprio girone, a punteggio pieno, ovvero la Folgore Fucecchio. Una squadra, quest’ultima, che poteva persino giocarsi le prime quattro posizioni del proprio girone nella prima fase visto il suo potenziale. Evidentemente, però, nel campionato la squadra ha incontrato dei problemi finendo per classificarsi solo nona e giocarsi così la seconda fase nella parte bassa della classifica. Il quintetto di Fucecchio rimane comunque di categoria superiore, grazie alla presenza di un pivot come Tessitori (18 punti e 13 rimbalzi di media), tra i più forti nel suo ruolo in entrambi i gironi, Cappa, esterno al primo anno in serie c dopo una lunga militanza in categorie superiori, e i due insidiosi esterni Strozzalupi e Melosi.

I ragazzi di coach Maurizio Romani, invece, si presentano alla partita con i due pivot, Angelini e Genovali, ancora fuori per problemi di infortunio e con il capitano Franco Del Sorbo in forte rischio per una frattura al setto nasale. Sarà comunque interessante vedere quale spirito prevarrà di più in questa seconda fase, se quello difensivo o quello offensivo, anche perché la differenza statistica tra un girone e l’altro nella prima fase è stata lampante. La Libertas Lucca ha chiuso il campionato con la miglior difesa in assoluto se paragonata alle squadre del girone B, ma anche col peggior attacco, in linea con il trend generale che ha visto in un girone prevalere lo spirito difensivo e nell’altro quello offensivo.

“Affrontiamo una squadra – ha analizzato coach Romani – che non doveva stare in quella posizione in classifica. Fucecchio è data nettamente favorita nei nostri confronti, un po’ per il suo potenziale e un po’ perché giocherà in casa, ma evidentemente il campionato ha messo in mostra i suoi punti deboli. Noi partiamo secondi in questa seconda fase, per cui il nostro obiettivo sarà fare punti per centrare uno dei primi quattro posti. Sono contento di giocare subito in trasferta contro la squadra più forte per testare il livello di questo girone. Ci crediamo e possiamo sicuramente fare una buona partita. Al di là degli infortuni, la squadra ha preso ritmo ed ha gambe e intensità per giocarsela”.

Andrea Cosimini