Home Prima
Squadra
Giovanili Società Tornei Sezione
Atleti
News Forum  Foto & 
Video
Link &
Sponsor
Area
Riservata
Credits


News - Febbraio 2013

Serie D: Vela Viareggio - Libertas Lucca 60 - 7326/2/2013
Vela Viareggi: Taucci 6, Kane 2, Stefanini 6, Ghiselli 28, Simonetti 0, Raffaelli 3, Spilotro 0, Gazzentini 0, Iovini ne, Bertuccelli 13. All. Giovannoni

Lucca: Lorenzi 26, Pardini 5, Guglielmo 10, Del Sorbo 4, Genovali 8, Bonari 9, Aytano 8, Bandini 3, Poli 0, Mattei 0, All. Giuntoli

Parziali (9-16) (27-38) (37-57) (60-73)

Arbitri: Bandinelli e Monciatti.

Ancora una buona prova on the road per la Libertas Lucca, A farne le spese il Vela Viareggio, che rimane ultimo in classifica, mentre i lucchesi si allontanano decisamente dai bassifondi e raggiungono in classifica Chiesina e Rosignano, su cui vantano il vantaggio negli scontri diretti.
Buona partenza degli ospiti, che si dimostrano da subito più motivati dei viareggini, il quintetto lucchese gioca una buona pallacanestro, trovando buone soluzioni per tutti, al primo riposo il parziale è già favorevole (9–16).
Il trend positivo continua anche nel secondo quarto, dove i lucchesi raggiungono 16 punti di vantaggio, ma i bianchi di casa trovano buone soluzioni con Taucci e Ghiselli che riportano il Vela in partita. (27 a 38).
Nonostante Coach Giovannoni alterni continuamente le difese, i lucchesi trovano sempre buone soluzioni, mentre in difesa riescono a limitare il sorvegliato speciale Raffaelli, costretto alla fine ad accontentarsi di 3 punti ai tiri liberi. Il vantaggio diventa importante per gli ospiti e si assesta sui venti punti per l’ultimo giro di lancette ( 37 – 57).
Viareggio trova finalmente la difesa giusta e grazie al pressing riesce a limitare le bocche da fuoco lucchesi, mentre un arbitraggio un po’ ondivago del duo in grigio permetteva al pur buon Ghiselli di beneficiare di una serie interminabile di viaggi in lunetta, frutto di ben 5 tecnici fischiati ai Biancorossi, Viareggio così riesce a riportare lo svantaggio sotto la doppia cifra, ma ormai la gara ha preso la strada del Capoluogo, un paio di contropiedi lucchesi firmano il risultato finale sul (60 a 72)
Dopo una settimana travagliata per infortuni e malattie varie, Coach Giuntoli non si aspettava certe una prova così convincente dai suoi, che in alcuni momenti del match hanno palesato veramente una buona pallacanestro, ora non rimangono che due giornate alla fine della stagione regolare e poi la fase ad orologio, dove i lucchesi cercheranno di raggiungere posizioni più nobili in classifica.

Serie D: Libertas Lucca – Pisa 72-5913/2/2013
Libertas B. Lucca 72 – Sport Pisa 59

Lucca: Lorenzi 8, Pardini 2, Guglielmo 2, Del Sorbo 0, Genovali 15, Bonari 13, Aytano 17, Romei 4, Poli 6, Mattei 2, All. Giuntoli

Sport Pisa: Catarsi 0, Siena 3, Fontana 10, Burato 8, Pardi 11. Della Bartola 0, Pichi 1, Giusti 14, Orsatti 10, Rinaldi 2, All. Campani

Parziali (28-17) (43-28) (62-34) (72-59)

Arbitri: TRINCI ANDREA di MONTECATINI TERME (PT) e POLI GIORGIO di PRATO (PO)

Match tra due squadre in salute, con la Libertas che viene da una convincente vittoria esterna sul campo di Rosignano e Pisa vittoriosa nell’ultimo turno casalingo contro il forte Meloria Livorno, secondo in classifica.
Partenza sprint dei lucchesi nel primo quarto, il quintetto di Giuntoli macina gioco e tira con buone percentuali, i ritmi altissimi imposti da Aytano portano 28 punti sul tabellone, mentre Pisa trova un buon Fontana che comunque tiene a galla i suoi per il primo 28 a 17.
Entrambi i Coach cercano soluzioni difensive, gli uomini di Giuntoli riescono a limitare i temuti Siena e Rinaldi, costretti a 5 punti in due, mentre sul fronte opposto Campani schiera la zona e riesce ad abbassare i ritmi di gioco dei Lucchesi, ma comunque i Biancorossi raggiungono i venti punti di vantaggio, e solo qualche palla persa di troppo permette ai pisani di andare al riposo sotto di 15 punti, sul 43 a 28.
La Libertas rientra dal riposo lungo con una grande determinazione, Lorenzi e Genovali, ben innescati da Bonari, sospingono i lucchesi in attacco, mentre un’ottima difesa di squadra concede agli ospiti solo 6 punti nel quarto, 62 a 34 all’ultimo riposo e gara virtualmente chiusa.
Nell’ultimo giro di lancette i lucchesi si concedono qualche distrazione di troppo, le maglie difensive si allentano e il giovane lungo ospite Orsatti ne approfitta per riportare sotto i suoi, nonostante il vantaggio sia di tutta sicurezza, l’ obiettivo della differenza canestri riaccende gli ultimi secondi di gioco, e i lucchesi non si lasciano sfuggire l’obiettivo per il 72 a 59 finale.
Soddisfazione in casa Libertas, con i Biancorossi che oltre ad inseguire posizioni migliori in classifica, cercavano anche una prova convincente tra le mura amiche, e così è stato.

Serie D: Rosignano - Libertas Lucca 61-925/2/2013
Sei Rose Rosignano 61 - Libertas B. Lucca 92

Sei Rose Rosignano: Chesi 11, Salvadori 0, Saletti 4, Bernardini 2, Perez 5, Gianmalva 3, Manzi 9, Fabbri 1, Tonelli 18, Arzilli8, All. Bongini.

Libertas B. Lucca: Romei 5, Bonari 18, Mattei 3, Guglielmo 10, Genovali 11, Bandini 3, Aytano 6, Lorenzi 11, Poli 6, Pardini 20, All. Giuntoli.

Parziali (9-26) (26-50) (45-74) (61-92)

Arbitri: SALVO SIMONE di PISA (PI) e PERGOLA FABIO di PISTOIA (PT)

The Day after, La Libertas Lucca torna in campo dopo lo shock del secondo 20 a 0 subito in Campionato per il mancato arrivo del Medico e lo fa nel migliore dei modi, proprio contro quel Rosignano che aveva approfittato all’andata della prima sconfitta a tavolino dei BiancoRossi In settimana Coach Giuntoli aveva chiesto ai suoi una grande prova d’orgoglio e così è stato, anzi i lucchesi sono andati oltre ogni previsione, ribaltando anche la differenza canestri.
Pronti via e Bonari mette subito il timbro alla sua ottima partita, confezionando 8 punti nel primo minuto di gioco, è il segnale che i lucchesi sono pronti ad una grande prova, il primo parziale subito per Rosignano è terrificante: 9 a 26 con gli ospiti che dominano su entrambi i fronti del campo.
Nel secondo quarto, per Lucca cambiano gli interpreti ma la musica non cambia, Pardini esce caldissimo dal Pino e mette dentro 3 bombe in rapida successione, mentre i giocatori di casa entrano faticosamente in partita trovando comunque buone soluzioni in attacco, ma al riposo lungo il divario è di quelli importanti, 26 – 50.
Al rientro dagli spogliatoi, il rischio per la Libertas è di sentirsi la vittoria in pugno, ma i biancorossi continuano invece a pigiare sull’acceleratore e giocando un’ ottima pallacanestro, dilatano il vantaggio fino al più trenta, Rosignano prova a salvare il salvabile, sale in cattedra il temuto Tonelli che a cavallo degli ultimi due quarti, ricuce lo strappo a 19 punti, ma l’occasione per ribaltare la differenza canestri è troppo ghiotta, gli ospiti alzano di nuovo i ritmi di gioco e nonostante qualche libero sbagliato di troppo, riportano il vantaggio sui trenta punti per il 61 a 92 finale.
Prova sopra le righe, quindi per i lucchesi, Coach Giuntoli è convinto che con la rosa finalmente al completo e con lo stabilizzarsi dei nuovi equilibri creatisi, la sua squadra potrà dire la sua contro tutti gli avversari.