Home Prima
Squadra
Giovanili Società Tornei Sezione
Atleti
News Forum  Foto & 
Video
Link &
Sponsor
Area
Riservata
Credits


News - Dicembre 2012

Serie D: Chiesina - Libertas Lucca 69-8426/12/2012
Chiesina Basket - Libertas B. Lucca 69 - 84

Chiesina Basket: Bagnoli 6, Moroni 22, Martelli 0, Ormeni 8, Salani 4. Antonini 5, Iozzelli 2, Puccinelli 9, N’Diaye 13, Frosini. All. Taddei

Libertas B. Lucca: Guglielmo 1, Garzella 1, Lami 13, Del Sorbo, Genovali 7, Bandini 2, Aytano 13, Lorenzi 26, Poli 21, Pardini. All. Giuntoli

Parziali (20-18) (33-41) (49-57) (84-69)

Arbitri: Gaggini e Mangini

Fine anno con il botto per la Libertas Lucca, i lucchesi si regalano la prima vittoria esterna della stagione ai danni dei padroni di casa del Chiesina Basket. Eppure non era certo stata una settimana facile in casa Libertas, con allenamenti a ranghi ridotti per i molti acciaccati, ma Coach Giuntoli, chiesinese, sentiva aria di Derby e i suoi affrontavano la gara motivatissimi.
Primo quarto in sostanziale equilibrio, con le difese ancora da registrare su ambedue i fronti (20 a 18). Nel secondo quarto quando i due Coach danno il via alle girandola dei cambi veniva fuori la maggiore profondità della panchina lucchese che con un positivissimo Poli produceva il primo break andando al riposo lungo sul 33 a 41.
Inizio da incubo per i lucchesi al rientro dagli spogliatoi, con i padroni di casa che piazzano un 7 a 0 che riporta in un attimo le squadre a stretto contatto, ma la Libertas reagisce con orgoglio, la difesa diventa un fattore e in attacco un ottimo Lorenzi riporta avanti i suoi, che vanno all’ultimo giro di lancette con il vantaggio immutato (49 a 57).
Nei primi minuti dell’ultimo quarto i lucchesi difendono il vantaggio, affidandosi spesso ad una buona difesa, ma arrivati a poco più di quattro minuti dalla fine, il giovane lungo di casa, Martelli, perde la testa ed ad un tecnico per proteste ne aggiunge un altro più espulsione, Lorenzi è freddissimo dalla lunetta e insacca i 6 tiri liberi concessi, Chiesina sotto shock si ritrova sotto venti in un attimo. Negli ultimi minuti i giocatori di casa cercano di ricucire lo svantaggio alzando i ritmi di gioco , ma gli ospiti non si scompongono, allungano i tempi di gioco e chiudono la gara in sicurezza.

Serie D: Libertas Lucca – Massa e Cozzile 54-6419/12/2012

Lucca: Guglielmo 4, Gasenge ne, Lami 3, Del Sorbo, Genovali 15, Fruzzetti 3, Aytano 13, Lorenzi 13, Poli 5, Mattei, All. Giuntoli

Massa e Cozzile: Brancolini 3, Testa 7, Cappellini 8, Meucci 3, Salvini 2. Mugnai 6, Nannini, Amabili 9, Falossi 22, Villa 3, All. Ingrosso

Parziali (17-10) (25-30) (34-53) (54-64)

Arbitri: Bianchi e Papini

Alla Libertas Lucca non riesce lo sgambetto alla prima della classe, seppur il primo tempino lasciasse ben sperare, i lucchesi partono a spron battuto e prima con due bombe di Lorenzi e Lami e poi con buone conclusioni da sotto di Genovali, mettono decisamente la testa avanti, andando al primo riposo sul 17 a 10.
Nel secondo quarto gli azzurri ospiti ricuciono lo svantaggio affidandosi alle iniziative di Falossi e dell’ultimo arrivato Mugnai, giocatore dal pedigree importante e dopo aver impattato il risultato, nell’ultimo minuto confezionano un mini break che li porta al riposo in vantaggio di 5 punti, sul 30 a 25.
Al rientro dagli spogliatoi, i lucchesi continuano ad avere difficoltà a trovare la via del canestro, mentre sul fronte opposto Falossi sospinge i suoi fino al più venti, con i biancorossi privi di idee in attacco e veramente poco presenti in difesa, si va così all’ultimo quarto sul 34 a 53.
Quando la gara sembra avviata ai titoli di coda, ci pensa una fiammata di Aytano che in meno di due minuti confeziona un break di 9 punti che riporta i suoi in partita e con 8 minuti ancora da giocare tutto torna possibile, ma Massa Cozzile giustifica il primo posto in classifica non scomponendosi e gestendo tutte le azioni con estrema efficacia, trovando anche un paio di bombe allo scadere dei 24” che tengono i lucchesi sempre a distanza di sicurezza, nonostante l’impegno profuso in campo dai giocatori di casa, che non riescono a far meglio del 54 a 64 finale
Gara luci ed ombre per i padroni di casa che giocano due tempini, il primo e l’ultimo di grande intensità, ma non trovano la dovuta continuità per tutto l’arco dell’incontro, continuità che sarà senz’altro il primo obiettivo a cui Coach Giuntoli dovrà trovare risposte.

Serie D: Libertas Lucca – Valdera 77-5810/12/2012

Lucca: Guglielmo 8, Pardini 2, Lami 7, Romei 6, Genovali 9, Bandini 4, Aytano 7, Lorenzi 19, Poli 12, Mattei 3. All. Giuntoli

Valdera: Cartacci 2, Buti, Mancini12, Toni, Ghelli 5. Rinaldi 13, Balducci D, Falchi 13, Ragli 9, Balducci G. 4. All. Doveri

Parziali: (16-18) (35-32) (52-41) (77-58)

Arbitri: BANDINELLI DILETTA di MURLO (SI) e PETRUZZIELLO GIANPIERO di SIENA (SI)

Spareggio salvezza per La Libertas lucca che ospitava la Pallacanestro Valdera nell’ultima giornata del girone di andata, anche se entrambe le formazioni devono recuperare una gara, Esordio nelle file lucchesi di Giovanni Lorenzi arrivato da Ghezzano per allungare le rotazioni biancorosse.
Pronti via e gli ospiti mettono subito la testa avanti, alternando alle buone giocate da sotto di Falchi, i tiri da 3 punti degli esterni, che alla fine metteranno a segno ben 9 Bombe. I lucchesi, pur non giocando benissimo rimangono attaccati al match e chiudono il primo quarto in ritardo di un solo canestro (16-18) Nonostante l’equilibrio, i lucchesi, con delle buone iniziative di Romei e Poli vanno in vantaggio per la prima volta, mentre sul fronte opposto ci pensa Rinaldi dalla lunga distanza a tenere i suoi in partita, si va cosi’ all’intervallo lungo sul 35 a 32.
Al rientro dagli spogliatoi, i lucchesi si guadagnano il primo breack importante andando sul 39 a 32 ma ancora Rinaldi riporta sotto i suoi, ma i ragazzi di coach Giuntoli riescono finalmente a calibrare la difesa sugli schemi ospiti, concedendo pochissimo nella propria metà campo, riprendendo decisamente in mano le redini del match e andando all’ultimo riposo sul 52 a 41.
Il trend positivo per i lucchesi continua anche nell’ultimo quarto con il vantaggio che si dilata fino al più venti al 35° e negli ultimi minuti, con la gara abbondantemente decisa, i ritmi calano sensibilmente, con i lucchesi che portano a casa una vittoria importantissima in chiave salvezza.