Home Prima
Squadra
Giovanili Società Tornei Sezione
Atleti
News Forum  Foto & 
Video
Link &
Sponsor
Area
Riservata
Credits


News - Ottobre 2013

Serie D: Libertas Lucca - Poggibonsi 57-6428/10/2013
LIBERTAS LUCCA: Mattei 3, Mariotti 3, Franceschini 7, Da Valle, Lorenzi 15, Poli 17, Sodini 10, Del Sorbo 2, Merciadri, Rivi.
Allenatore: Forti.

SICUREZZA GLOBALE POGGIBONSI BASKET: Lenzerini 2, Lotti G. 7, Tordini 13, Cortigiani 7, Landi 2, Borgianni F. 13, Pelosi 9, Peruzzi 9, Borgianni M., Lotti M. 1.
Allenatore: Meoni.

ARBITRI: Rosselli e Bianchi di Livorno.

PARZIALI: 10-19, 25-35, 41-52.

Poggibonsi si impone d'autorità a Lucca, riscatta subito il ko interno col Firenze 2 e si conferma matricola d'assalto, restando nel gruppetto a quota sei all'inseguimento della Polisportiva Galli.
Partita quasi mai in discussione a Lucca, con i ragazzi di Meoni che conquistano un buon margine fin dal primo periodo, portando il divario in doppia cifra. Nella seconda metà della gara i valdelsani riescono a gestire abbastanza agevolmente, respingendo ogni tentativo locale di rientrare. Per la Libertas giornata no, nonostante la doppia cifra di Lorenzi, Poli e Sodini e seconda sconfitta casalinga su due gare.
Sabato prossimo il terzo tentativo, anche se l'avversario, il Firenze 2, non è dei più comodi, mentre Poggibonsi ospiterà Quarrata.

Serie D: Libertas Lucca-Atletica Castello 74-7121/10/2013
LIBERTAS LUCCA: Franceschini 16, Mattei 4, Lorenzi 20, Rivi 2, Sodini 5, Merciadri 12, Poli 15, del Sorbo, Vanacore, De Ranieri.
Allenatore: Piccinini

ATLETICA CASTELLO: Dos Santos 15, De Peverelli, Allegri 11, Provvedi 3, Casalini 27, Scarpa 2, Mannelli 1, D'Agostino 2, Polignano 10.
Allenatore: Monti

ARBITRI: Poli e Briffi

PARZIALI: 20-15, 46-31, 62-44

Sfugge ancora il successo a Castello che cade a Lucca contro la Libertas.
I biancorossi, senza il loro coach Forti, prestato ai "cugini" della Pallacanestro in Legadue, e quindi guidati dal vice Piccinini comandando le operazione per praticamente tutti i 40', soffrendo però moltissimo nell'ultima frazione. Per tre quarti infatti è un dominio lucchese che gira come una macchina ben oliata e con la giusta consapevolezza: l'Atletica invece è ancora a caccia dei meccanismi giusti e si regge sulle iniziative di Casalini e Dos Santos. Il vantaggio lievita, dal più 5 della prima pausa, al più 15 dell'intervallo arrivando al 62-44 del 30' che poteva far presagire un ultimo tempino di pura amministrazione. Invece la Libertas si siede un po', rallenta troppo e i biancoverdi provano a fare lo sgambetto. Si arriva così a pochi spiccioli dalla sirena con soli 2 punti di vantaggio, ma la palla è in mano ai padroni di casa dopo un antisportivo che Sodini concretizza a metà con 1/2 dalla lunetta. Quando basta perché poi Lucca è brava a morire con la palla in mano, conquistando un successo importante.

Fonte: www.toscanabasketlive.it

Serie D: Libertas Lucca-Basket Sestese 65-6814/10/2013
LIBERTAS LUCCA: Coluccio 1, Franceschini 10, Lorenzi 22, Rivi 2, Sodini 7, Merciadri 4, Poli 14, Del Sorbo 4, Vanacore, Da Valle 1. Allenatore: Forti.

BASKET SESTESE: Lucarelli 5, Fedi, Baggiani 21, Cangioli Fi. 9, Piacente 3, Lanzini 12, Bellesi, Cangioli Fr. 13, Sarti 4, Vielmo 1. Allenatore: Baroncelli.

ARBITRI: Contu e Luppichini.

PARZIALI: 17-22, 38-34, 46-52.

La Sestese recupera i "pezzi pregiati" Francesco Cangioli, Lucarelli e Baggiani e riscatta il ko interno con Poggibonsi, passando di misura sul campo della Libertas Lucca.
Alla giovanissima formazione di Forti, invece, non riesce il bis dopo la clamorosa impresa di Arezzo. Bella partita, intensa e tirata, con un arbitraggio che ha però lasciato a desiderare. La presenza di Baggiani si fa subito sentire, 21 per lui alla sirena, ma Lucca risponde colpo su colpo. Il match sembra poter girare a favore degli ospiti nel terzo periodo, con la Libertas che fatica a trovare il canestro e anche dalla lunetta non è nella miglior serata, a differenza di quanto accaduto a San Lorentino. La Sestese approfitta del black out lucchese e mette la freccia, arrivando anche sul +13 all'inizio dell'ultimo tempino. Qua però la Libertas si scuote e inizia la risalita, fino a -2, quando una tripla di Filippo Cangioli rimette Del Sorbo e soci un po' sulle gambe. I ragazzi di Baroncelli arrivano all'ultima curva con tre di vantaggio, la Libertas costruisce il tiro dell'overtime per Lorenzi, miglior marcatore della serata con 22, ma il ferro dice no.

Fonte: www.toscanabasketlive.it

Serie D: Arezzo - Libertas Lucca 68-697/10/2013
SCUOLA BASKET AREZZO: Verdelli 9, Cappanni 15, Castelli 8, Cutini 19, liberto 4, Giometti 5, Tortorizio, Malile 6, Calzini, Daviddi.
Allenatore: Roggi

LIBERTAS LUCCA: Franceschini 15, Mattei 8, Lorenzi 28, Rivi 2, Sodini 4, Merciadri 7, Poli 5, De Ranieri, Del Sorbo, Vanacore.
Allenatore: Forti

PARZIALI: 13-14, 34-24, 50-42

La Libertas Lucca esce dal parquet di San Lorentino con due punti conquistati con caparbietà e freddezza in un finale arroventato da una decisione arbitrale, anzi del tavolo. Una gara dura, ma corretta fino a 3" dalla sirena, andava avanti sul binario dell'equilibrio con i padroni di casa che provano a scappare in più occasioni spinti da Cutini e Cappanni. La coppia amaranto è praticamente immarcarbile per i primi 20', poi coach Forti riesce a trovare le giuste contromosse, mentre in attacco sale di ritmo Lorenzi (28 con 4/7 da due e da tre). La Libertas insegue, rimonta da meno 10 all'intervallo, avvicinandosi a 2' dall'ultima pausa a meno 4, per poi scivolare nuovamente indietro regalando due contropiede agli aretini. Arezzo però perde Verdelli per falli, la manovra ne risente e i biancorossi pareggiano, spedendo la gara verso un finale in volata. E saranno gli ultimi 3" ad essere decisivi. Il tabellone dice 66 pari, rimessa ospite che cerca Franceschini: arriva subito il fallo, prima ancora che il pallone arrivi in campo. Antisportivo che il lucchese trasforma in un 2/2 dalla lunetta prima dell'ultimo fallo su Mattei che consuma tutto il tempo. O quasi, perché mentre la truppa di Forti esulta entrando sul parquet dopo l'1/2 del play, il cronometrista chiama gli arbitri e dice che si deve giocare un altro secondo e che, a norma di regolamento, Lucca avrebbe fatto invasione di campo. Attimi di caos, gli arbitri si consultano e dopo lunghi minuti decidono: negli spogliatoi Vanacore e incredibilmente Del Sorbo, unico impossibilitato ad entrare in campo perché steso da un infortunio al ginocchio (sarà portato fuori a braccio). Si riprende con due liberi di Liberto che sigillano il punteggio sul 68-69 e con la rimessa per Arezzo che però non riesce a sfruttare il fatidico secondo in più.

Fonte: www.toscanabasketlive.it