Home Prima
Squadra
Giovanili Società Tornei Sezione
Atleti
News Forum  Foto & 
Video
Link &
Sponsor
Area
Riservata
Credits


News - Gennaio 2016

La Libertas vince e convince contro l’Audax31/1/2016
LIBERTAS BASKET LUCCA 68
AUDAX CARRARA 38

Parziali (25-6; 41-22; 52-30)

LIBERTAS LUCCA: Del Sorbo 2, Masini 13, Raffaelli 6, Angelini 17, Alikalfic, Mattei 5, Tellini 2, Lorenzi 11, Poli 9, Morello 3. All. Romani
AUDAX CARRARA: Cruz 8, Lanzi, Montagnoli, Putti 1, Ramirez 15, Munoz 4, Menicocci, Viola, Melegari, Manzini 10. All. Buffa

Arbitri: Corso M. di Pisa (PI) e Melai M. di Santa Maria a Monte (PI)

La Libertas vince e convince in casa contro l'Audax Carrara dopo una partita condotta per tutti i quaranta minuti di gioco. Ottimo primo quarto per i lucchesi che mettono fin da subito la giusta grinta in campo. I ragazzi di coach Romani firmano un parziale di 17 a 0 grazie all'eccellente intesa del duo Raffaelli-Masini. Lorenzi torna sui suoi passi e piazza tre triple consecutive che indirizzano la partita. L'Audax trova i primi punti solo a 4'20" dalla sirena e in attacco fa fatica al tiro dalla distanza. Il primo quarto si chiude con la Libertas in vantaggio di 19 lunghezze. Nel secondo periodo i padroni di casa non abbassano la guardia ma anzi aumentano i giri in difesa recuperando diversi palloni a metà campo. Gli ospiti si riprendono solo nei minuti finali grazie ad una difesa aggressiva a tutto campo che i biancorossi non riescono ad attaccare. Nella ripresa l'Audax cambia passo e inizia una lenta rimonta che costringe coach Romani a richiamare in panchina i suoi. Lucca può approfittare però di una situazione di bonus e mantiene così il vantaggio dalla lunetta. Nel quarto periodo la Libertas può amministrare il gioco e chiudere la partita agevolmente sul +30.

"Siamo molto contenti - ha commentato coach Maurizio Romani - perchè torniamo finalmente a vincere dopo aver disputato anche ottime partite. Era una sfida che per noi contava molto perchè questi punti ce li portiamo dietro nella seconda fase. Siamo stati bravissimi nel primo quarto, giocato ai limiti della perfezione, forse perchè gli avversari non si aspettavano tanta aggressività. Invece era tanta la voglia di scendere in campo con la faccia giusta. Un ringraziamento speciale va a tutti i ragazzi del settore giovanile che hanno risposto alla festa di domenica scorsa con una presenza massiccia sugli spalti. I miei ragazzi, quindi, hanno capito che bisognava ripagarli con un'ottima prestazione. La partita si è subito messa su binari favorevoli dopo il 17 a 0 iniziale. L'Audax Carrara non era una squadra da sottovalutare perchè veniva da risultati interessanti in campionato facendo faticare squadre anche di prima fascia. Il divario importante che c'è stato lo attribuisco solo ed esclusivamente ai nostri meriti sia in difesa che in attacco. Ho visto proprio la voglia di combattere stampata in faccia ai miei giocatori. L'Audax ha provato a reagire nel secondo quarto ma noi siamo stati più lucidi. Le cifre non rendono giustizia fino in fondo, ma la prestazione di Angelini (17 punti e 15 rimbalzi, conditi da 9 falli subiti) è stata decisiva. Insomma, una serata cosi è un premio ed è giusto festeggiare".

Andrea Cosimini

La Libertas incontra l’Audax: l’imperativo è vincere29/1/2016
La Libertas Basket Lucca incontrerà domani sera (sabato 30 gennaio) alle 21, presso il Pala Tagliate di Lucca, l’Audax Carrara. Una sfida che i ragazzi di coach Romani dovranno assolutamente vincere nonostante le diverse assenze. L’Audax è ancora a secco di punti in questo campionato anche se è una squadra in crescita che ha impegnato i lucchesi nel girone di andata ed ha sfiorato la vittoria, non più di due settimane fa, sul difficile parquet dell’Abc Castelfiorentino. In più, Carrara recupererà con ogni probabilità il suo playmaker di riferimento Fabio Valenti, fuori da circa due mesi. La Libertas, dal canto suo, viene da una bellissima giornata di festa trascorsa a fianco del settore giovanile che ha donato entusiasmo a tutti i giocatori della prima squadra. I biancorossi si aspettano così una maggiore presenza sugli spalti per rompere il proprio digiuno in campo e raccogliere i frutti del duro lavoro fatto durante tutto il campionato.

“Sarà una partita complicata – ha commentato coach Maurizio Romani – perché affrontiamo un avversario molto migliorato rispetto all’inizio della stagione. Non ci vogliamo far sorprendere però: sappiamo che affrontiamo una squadra molto giovane e intensa, che ama giocare a ritmi alti, ma che difetta in esperienza. Il nostro monito, a differenza di altre partite, deve essere solo ed esclusivamente quello di vincere. Sinceramente non saprei trovare scusanti ad una eventuale sconfitta. Mi auguro che il messaggio che abbiamo lanciato ai nostri giovani, di seguire maggiormente le partite della prima squadra, sia stato raccolto e che quindi li vedremo presenti in tribuna. Ciò che chiediamo loro è il supporto sugli spalti mentre noi dovremo ripagarli in campo con una prestazione di carattere”. Oltre a Valenti, l’Audax Carrara vanta tra le proprie fila due giocatori atletici come Cruz e Ramirez, entrambi di nazionalità domenicana, e un tiratore come Montagnoli.

Andrea Cosimini

#iostoconlalibertas: una giornata per conoscere da vicino la prima squadra25/1/2016
E’ stata una giornata di festa quella organizzata ieri (sabato 24 gennaio) dalla Libertas Basket Lucca, presso la palestra Matteotti a Sant’Anna (Lucca), con il chiaro obiettivo di avvicinare sempre di più i ragazzi del proprio settore giovanile e del minibasket alla prima squadra che quest’anno milita nel campionato di serie C Silver ed ha bisogno di nuovi sostenitori. A questo proposito, sulla rete è stato lanciato lo slogan #iostoconlalibertas per sensibilizzare soprattutto i più piccoli a sentirsi parte del mondo Libertas.

Quale migliore occasione di conoscersi, dunque, che non quella di condividere il parquet per un giorno. I ragazzi del minibasket (pulcini, aquilotti e esordienti) sono stati i primi a scendere in campo a fianco dei giocatori della prima squadra che si sono fin da subito calati nello spirito della giornata. Per i più piccoli è stata organizzata tutta una serie di simpatici giochi e partitelle per un’ora di puro e semplice divertimento.

Ecco allora che si è passati alla presentazione delle squadre, a partire dal settore giovanile (under 13, under 14, under 15 e under 18) fino alla prima squadra. Coach Maurizio Romani ha tenuto un discorso rivolto ai ragazzi e ai genitori presenti per stimolarli ad assistere alle partite di tutte le formazioni Libertas e sentirsi parte di un’unica grande famiglia. E’ seguito un mini torneo, con squadre miste tra under e senior, per il piacere del numeroso pubblico presente sugli spalti.

Alla fine, tutte le formazioni e i dirigenti presenti si sono raggruppati a centro campo per un urlo e si sono seduti in tribuna per la rituale foto gruppo. Si è provveduto quindi alle estrazioni della lotteria, con tanti bei premi offerti da Salumi Benvenuti e Solevento, per poi prendere parte al buffet offerto dai genitori dei ragazzi presso l’entrata della palestra. Ai migliori giocatori del torneo, infine, è stato assegnato un piccolo premio consistente in una palla da basket formato ridotto e, per tutti, magliette con sopra scritto: #iostoconlalibertas.

Andrea Cosimini

Alla Libertas non riesce l’impresa contro Pino Dragons23/1/2016
PINO DRAGONS FIRENZE 74
LIBERTAS BASKET LUCCA 56

Parziali (28-22; 49-27; 66-40)

PINO DRAGONS: Marotta 10, Filippi 13, Passoni 9, Beconcini, Puccioni 6, Merlo 7, Dionisi 4, Rabaglietti 9, Goretti 12, Nardi 4. All. Salvetti
LIBERTAS LUCCA: Raffaelli 8, Angelini 6, Tellini 2, Genovali 15, Morello 8, Del Sorbo, Masini 9, Mattei 4, Lorenzi 4, Poli. All. Romani

Arbitri: Giustarini I. di Grosseto (GR) e Sgherri T. di Livorno (LI)

La Libertas Basket Lucca esce sconfitta dal Pala Coverciano contro una delle squadre più in forma del momento. Primo quarto ad alto punteggio con le due formazioni in assoluto equilibrio dopo i primi cinque minuti di gioco. I padroni di casa mettono poi la testa avanti (12-10) e allungano il vantaggio. La Libertas reagisce sul finale con una tripla mandata a segno da Lorenzi sulla sirena che regala il -6 alla squadra di coach Romani. Pino Dragons risponde con un parziale di 21-5 nel secondo periodo grazie anche ad una serie di tiri dalla lunga distanza. Per i lucchesi, invece, ancora difficoltà dalla lunetta con molti tiri liberi sbagliati. Nella ripresa Pino Dragons prova a fuggire mentre la Libertas è costretta a fare a meno di capitan Del Sorbo, uscito per 5 falli. In apertura del quarto periodo i lucchesi reagiscono con un mini parziale di 6-0. La Libertas prova a lottare fino in fondo ma paga la troppa imprecisione al tiro.

“Una partita difficile – commenta a caldo coach Maurizio Romani – com’era nelle previsioni. Nel primo quarto abbiamo giocato ad un ritmo alto, non congeniale alle nostre caratteristiche ma siamo riusciti comunque a rimanere in gara. L’incontro si è deciso nel secondo quarto dove Pino Dragons ha dominato fisicamente. Nella ripresa abbiamo, invece, giocato alla pari senza regalare nulla agli avversari. Sapevamo che bastava abbassare l’attenzione e la fisicità e Pino Dragons ci avrebbe fatto male. Così è stato soprattutto dopo un secondo quarto scellerato. Resta il rammarico di vedere Lorenzi ancora in difficoltà a livello fisico perché la squadra ha bisogno di lui. I miei ragazzi escono comunque a testa alta dopo aver lottato duramente in una partita che era oggettivamente difficile vincere. Adesso pensiamo già alla prossima gara, contro l’Audax Carrara, che vogliamo assolutamente vincere”.

Andrea Cosimini

La Libertas tenta il blitz in casa del Pino Dragons22/1/2016
Difficile trasferta per la Libertas Basket Lucca che domani (sabato 23 gennaio), alle 18.30, scenderà in campo al Pala Coverciano per affrontare il Pino Dragons Firenze. La squadra di coach Romani, seppur decimata dagli infortuni, viene da un momento di fiducia dopo aver combattuto alla pari contro squadre di alta classifica. Dall’altra parte, però, Pino Dragons vive un grande momento in campionato occupando al momento il primo posto in classifica a pari punteggio con il Cmb Lucca. I ragazzi di coach Salvetti hanno il morale alle stelle, visto che sono reduci da un’importante vittoria sul campo della Virtus Siena ed hanno recuperato il loro giocatore di riferimento, nonché miglior realizzatore del girone, Stefano Rabaglietti. In generale, però, Pino Dragons vanta un roster di alto livello con giocatori di qualità come il lungo veterano Puccioni e il trio di eccellenza Marotta, Filippi e Passoni. Alla Libertas servirà un dispendio notevole dal punto di vista fisico per tenere testa ad una buona squadra formata da così tanti giovani di talento.

“Sarà una partita difficilissima – ha commentato coach Maurizio Romani – contro una squadra ben allenata a cui non posso che fare i miei complimenti per come sta affrontando questo campionato. Per quanto ci riguarda, però, sono molto contento della crescita dei miei ragazzi ai quali chiedo di provare a fare ciò che hanno sempre fatto in campionato contro squadre di alta fascia. Dobbiamo scendere in campo al massimo delle nostre potenzialità senza regalare niente a nessuno. AI miei ragazzi chiedo di essere attenti ad ogni particolare, a partire dalla precisione ai tiri liberi che ci ha penalizzato nelle ultime partite. Arriviamo alla sfida con Pino Dragons Firenze nelle stesse condizioni fisiche dell’ultima partita, ma c’è un clima di grande fiducia e saremo pronti ad impegnare al massimo i nostri avversari”.

Andrea Cosimini

La Libertas cede solo nel finale contro Liburnia21/1/2016
LIBERTAS BASKET LUCCA 71
LIBERTAS LIBURNIA BASKET 82

(Parziali: 16-19; 40-39; 58-59)

LIBERTAS LUCCA: Del Sorbo 2, Masini 9, Raffaelli 18, Angelini 10, Mattei 3, Tellini 4, Lorenzi 6, Genovali 15, Morello 4, De Ranieri ne. All. Romani
LIBURNIA BASKET: Forti 13, Picchianti 14, Mori 2, Massoli, Fabiani 2, Vallini 10, Pasquinelli 2, Maffei, Nesti 27, Pastusena 12. All. Angiolini

Arbitri: Carlotti F. di Calcinaia (PI) e Mariotti D. di Cascina (PI)

Note: Morello fuori per 5 falli a 1'53'' dal termine.

La Libertas esce sconfitta dal Pala Tagliate dopo aver ceduto alla fatica solo nei minuti finali. Nel primo periodo parte bene la Libertas con Genovali che trova punti importanti sotto canestro nonostante la presenza del pivot Pastusena (2.18 metri). I lucchesi firmano un parziale di 10-3, grazie ad una buona difesa di squadra che frutta molti contropiedi e costringe coach Angiolini al primo time-out. La Liburnia risponde con un contro-parziale di 6-16 per mano, soprattutto, di Nesti. Nel secondo quarto la Libertas parte bene con Masini e Raffaelli che assieme firmano il +7. Pastusena comincia a farsi sentire sotto canestro, sia in attacco che in difesa, presidiando l'area. Lucca allora risponde con una tripla centrale di un più che positivo Genovali subito rattoppata, però, da Nesti. Morello perde palla a metà campo a tre secondi dalla fine e Forti manda i suoi nello spogliatoio sul -1.

Nella ripresa il punteggio si mantiene in equilibrio grazie ai diversi viaggi in lunetta sia da una parte che dall'altra. Genovali continua la sua serata fortunata al tiro da fuori e segna dall'arco il +1. Gli ospiti, però, piazzano un break che ribalta il vantaggio a loro favore. Quarto periodo equilibrato con molta precisione al tiro per entrambe le squadre. I ragazzi di coach Romani, poi, pasticciano in attacco e tornano sotto di 5 lunghezze a 4'20" dal termine. La partita sale di intensità. I lucchesi perdono l'occasione di rifarsi sotto a causa dei troppi tiri liberi sbagliati. Alla fine la Liburnia alimenta il vantaggio dalla lunetta e chiude la partita sul +11.

“Sono dispiaciuto – ha commentato coach Maurizio Romani – perché, nonostante abbiamo ancora giocato una partita alla pari contro una squadra più forte di noi, alla fine hanno deciso i troppi tiri liberi sbagliati persino dai nostri migliori tiratori. Come contro Synergy, abbiamo sbagliato troppi tiri elementari e dalla lunetta. Nel finale siamo stati scarichi, proprio nel momento in cui potevamo ricucire lo svantaggio, forse perché avevamo finito le energie. Un vero peccato perché abbiamo lottato con gente atletica e i nostri lunghi sono riusciti a bloccare un fattore sotto canestro come Pastusena. Una partita, insomma, che potevamo portare a casa per come si è giocato soprattutto il primo tempo. Bisogna crescere, certe leggerezze non si possono commettere in questa categoria dove paghi tutto. Rispetto all’andata, però, siamo cresciuti. Nonostante la nostra situazione infortuni non facile abbiamo rischiato di portare a casa la vittoria. In questo senso, devo dire, è stato un bel segnale”.

Andrea Cosimini

Emergenza infortuni in casa Libertas: domani la difficile sfida contro Liburnia19/1/2016
Prosegue la complicata stagione della Libertas Basket Lucca sotto il profilo degli infortuni. Domani (mercoledì 20 gennaio), alle 21, i biancorossi riceveranno al Pala Tagliate la Libertas Liburnia Basket Livorno in condizioni di emergenza. Coach Maurizio Romani dovrà fare a meno di Romei, fuori ancora per un serio infortunio alla spalla, e Pupparo, con l’aggiunta di nuove assenze come Alikalfic, all’estero per motivi di studio, e Poli, fuori per scelta tecnica. Indisponibile anche De Ranieri che potrebbe non essere in campo per la partita. “Da questo punto di vista – ha commentato il coach biancorosso – è inutile piangerci addosso. Purtroppo è il film di questa stagione dove non siamo mai riusciti ad essere al completo. C’è comunque, da parte dei miei ragazzi, molta voglia di riscatto e di fare bene in linea con le recenti partite giocate contro Abc Castelfiorentino e Virtus Siena. Dobbiamo sicuramente scendere in campo con un atteggiamento diverso, però, rispetto a quello dimostrato contro la Synergy Valdarno perché affrontiamo un avversario complicato e difficile da battere”.

La Liburnia, quasi definitivamente fuori dalla lotta per i primi quattro posti in classifica, ha giocato una stagione al di sotto delle proprie potenzialità. La squadra, infatti, è stata costruita per potersela giocare alla pari con le primissime formazioni del campionato e vanta giocatori di talento come Vallini, playmaker di categoria superiore, i due esterni veloci e atletici Forti e Picchianti, il veterano (nonché miglior realizzatore della squadra) Nesti e Pastusena, lungo di 2.18 m che è un fattore all’interno dell’area. “Liburnia – analizza coach Romani – è una squadra che gioca bene a livello offensivo, soprattutto in uno contro uno, per cui dovremo essere bravi noi in difesa a giocare assieme con la collaborazione di tutti. Si tratta di un avversario difficile da battere ma è anche vero che siamo in un momento della stagione in cui assistiamo a diverse sorprese a livello di risultati”.

Andrea Cosimini

La Libertas perde lo scontro diretto per l’ottavo posto contro la Synergy10/1/2016
SYNERGY VALDARNO 68
LIBERTAS BASKET LUCCA 50

Parziali (17-11; 38-23; 51-37)

SYNERGY VALDARNO: Innocenti, Yerandy 13, Barchielli 2, Brandini 11, Pelucchini 12, Dainelli 10, Basilicò 15, Calosi 3, Mecaj, Sandrin 2. All. Caimi
LIBERTAS LUCCA: Masini 7, Raffaelli 11, Angelini 5, Lorenzi 6, Morello 4, Del Sorbo 2, Mattei, Tellini 8, Genovali 7, Poli. All. Romani

Arbitri: Leoncini F. di Scarperia (FI) e Mazzoni L. di Empoli (FI)

La Libertas Basket Lucca cade in casa della Synergy Valdarno per 50 a 68 perdendo così lo scontro diretto per l’ottavo posto in classifica. Primi minuti di gioco equilibrati, giocati a un ritmo veloce e con pochi falli. Diverse azioni in contropiede da entrambe le parti ma anche tanti tiri sbagliati. Per i padroni di casa bene Yerandy che firma 10 dei 17 punti della sua squadra nel primo quarto. La Libertas prova la rimonta piazzando un break di 5-0 ma la Synergy risponde con un contro-parziale di 12-2 con quattro triple segnate. In generale, un brutto secondo quarto per i ragazzi di coach Romani, con Valdarno che può scappare sul +15 grazie anche ad un fallo antisportivo fischiato a Morello a quasi un minuto alla fine del primo tempo. Nella ripresa passano tre minuti prima di assistere al primo canestro. Terzo quarto combattuto con la Libertas che ha la meglio nella parte finale. La partita si scalda nel quarto periodo. La panchina della Libertas subisce un fallo tecnico a 3'15” dalla fine. Questo non basta però a scuotere i biancorossi che non riescono a rimontare complice anche la precisione al tiro degli avversari.

“Purtroppo – commenta a caldo coach Maurizio Romani – è stata una partita che abbiamo perso meritatamente. A questo punto l’ottavo posto, anche se non era negli obiettivi stagionali della nostra società, non è più alla nostra portata. Nonostante abbiamo cambiato diversi quintetti difensivi siamo stati molto molli, in generale, con l’unica eccezione di un buon finale di terzo quarto. Le speranze di rimontare però sono svanite dopo aver sbagliato per tutta la partita troppi tiri liberi e canestri facili in contropiede. Peccato perché, dopo la bella prestazione di mercoledì contro Siena, abbiamo fatto seguire una gara all’opposto. Sapevo che era difficile vincere a San Giovanni Valdarno ma non mi aspettavo di perdere in questo modo. E’ stata una partita giocata al di sotto delle nostre potenzialità e per vincerla dovevamo avere qualità caratteriali più forti”.

Tra le fila della Synergy, c’è da dire, mancava un giocatore importante a livello realizzativo come Giuliana ma nonostante questo Valdarno ha tirato con una precisione mostruosa dall’arco (15/28 da tre) rispetto ai lucchesi (2/11). “Le percentuali al tiro – ha concluso Romani – sono dovute anche al fatto che la nostra difesa ha fatto acqua. Purtroppo devo anche segnalare un arbitraggio insufficiente che ha avuto una gestione non certo a livello di questa categoria. Questo, però, non è assolutamente un alibi rispetto alla nostra prestazione”. Adesso la testa vola al prossimo incontro in casa contro la Liburnia Basket, in programma per mercoledì 20 gennaio alle 21, quando i lucchesi dovranno offrire una reazione soprattutto per loro stessi.

Andrea Cosimini

Libertas: partita decisiva contro Synergy Valdarno9/1/2016
La Libertas Basket Lucca torna in campo domani (domenica 10 gennaio) nella decisiva trasferta contro la Synergy Valdarno alle 18. Una partita chiave che potrebbe chiudere ogni discorso per la lotta all’ottavo posto. Al momento, solo quattro punti distanziano le due squadre che arrivano alla sfida entrambe cariche di tensione e agonismo. I biancorossi sono stati protagonisti di una stagione non facile sotto il profilo degli infortuni e la pausa natalizia non ha portato buone notizie per coach Romani. Romei sarà fuori circa un mese e mezzo a causa di un infortunio rimediato alla spalla, Genovali e Alikalfic sono ancora influenzati e resta in dubbio la loro presenza contro Synergy, mentre per Pupparo è finita anzitempo l’intera stagione. Il morale è comunque alto tra i lucchesi dopo la bella partita giocata sul campo della Virtus Siena che ha dato a tutti la necessaria grinta per affrontare il difficile campo di San Giovanni Valdarno dove anche squadre più blasonate hanno fatto fatica. Dal canto suo, Synergy Valdarno arriva carica all’incontro dopo due vittorie consecutive contro Virtus Siena e Juve Pontedera.

“E’ una partita decisiva – ha commentato coach Romani – per la lotta all’ottavo posto. Ci dispiace arrivare all’incontro con soli 8 punti in classifica perché meritavamo di più. Abbiamo comunque mezzi tecnici e caratteriali tali da poterci giocare questa gara contro Valdarno. La Synergy è una squadra che rispettiamo, aggressiva, e cresciuta molto nel corso della stagione. All’andata siamo riusciti a sorprenderli da un punto di vista tattico ma questa volta ci aspetta una partita diversa”. I giocatori chiave per la Synergy Valdarno sono il pivot Barchielli, forse il miglior rimbalzista del campionato, l’esterno Yerandy che ha avuto diversi exploit importanti nelle ultime partite e, in generale, un reparto esterni invidiabile con diversi giocatori intercambiabili tra loro. Si tratta di una squadra perimetrale, con un lungo come Pelucchini in grado di fare la differenza al tiro da tre e una guardia come Giuliana che può dire la sua a livello realizzativo. “Seppur in emergenza – ha concluso Romani – l’ultima partita contro la Virtus Siena ci ha dato forza e voglia di rigiocare un’ottima partita. Ai miei ragazzi chiedo di mettere, come sempre, grande attenzione e intelligenza in campo. Sono sicuro che, giocando come a Siena, possiamo portare a casa questa vittoria”.

Andrea Cosimini

La Libertas combatte ma poi cede il passo alla Virtus6/1/2016
VIRTUS SIENA 74
LIBERTAS BASKET LUCCA 61

Parziali (21-19; 36-33; 59-47)

VIRTUS SIENA: Bianchi 7, Olleia 7, Lenardon 20, Imbrò 19, Nasello 2, Ricci 1, Zeneli 15, Monciatti, Tognazzi, Bonelli 3. All. Braccagni
LIBERTAS LUCCA: Masini 6, Raffaelli 16, Angelini 12, Tellini 2, Morello 2, Del Sorbo, Mattei, Lorenzi 17, Poli 6, De Ranieri. All. Romani

Arbitri: Bernini Gianluca di Pian di Sco (Ar) e Congedi Matteo di Figline e Incisa Valdarno (Fi)

La Libertas si presenta al Pala Vivaldi di Siena priva del suo pivot Genovali, fuori per influenza, e del play Romei, fuori a sua volta per un infortunio alla spalla. Primo quarto molto equilibrato con i lucchesi che contengono la Virtus grazie alla buona difesa e al positivo rientro in campo di Lorenzi, giocatore chiave per i biancorossi, incerto fino all'ultimo per un fastidioso infortunio alla caviglia. Lorenzi piazza due triple consecutive e la prima frazione di gioco si conclude con i padroni di casa avanti di appena due lunghezze. Nel secondo quarto la Libertas tiene bene nel punteggio, arrivando sul 33 pari, ma una rimessa nelle mani di Lenardon beffa i lucchesi con una tripla realizzata ad un secondo dalla fine. Nella ripresa Lenardon sale in cattedra e manda a bersaglio diverse soluzioni dall'arco portando i suoi sul +12. I ragazzi di coach Romani subiscono molto dai tre punti, visto il gran numero di tiratori avversari, mentre difendono bene la propria area. Nell'ultimo quarto la Libertas fa il possibile per rimanere in partita ma le alte percentuali al tiro degli avversari non lasciano scampo ai ragazzi di coach Romani che chiudono il match sotto di 13 punti.

"E' stata una grandissima partita da parte nostra – commenta coach Romani -. Una vera prova di maturità per i miei ragazzi viste le condizioni di assoluta emergenza. Romei sarà probabilmente fuori per un mese e mezzo a causa di un serio infortunio alla spalla, Genovali e Alikalfic sono fuori per l’influenza e Tellini è stato in forse fino al fischio d'inizio. La Virtus, invece, si è presentata al completo. Ci siamo calati fin da subito nel clima della partita, in attacco abbiamo cercato le soluzioni che volevamo e in difesa siamo stati bravi e lucidi a non pagare la loro fisicità. E' stata una partita con molti cambi di fronte, soprattutto nella prima metà, poi abbiamo cercato di rimanere sempre agganciati nel punteggio. Siamo stati bravi a cambiare diverse difese e a non fare mai entrare in ritmo gli avversari. Lo scarto che si legge nel punteggio è arrivato solo alla fine. Non abbiamo mai mollato in casa di una squadra, come la Virtus, difficile da battere sul proprio campo. Sono orgoglioso della prestazione dei miei e del loro processo di crescita. L'unico rimpianto, a questo punto, è vedere una classifica bugiarda. Potevamo avere almeno 4 punti in più che ora dobbiamo cercare di recuperare a partire dal prossimo impegno domenica contro Synergy Valdarno".

Andrea Cosimini

La Libertas rientra in campo dopo le feste contro la Virtus Siena5/1/2016
La Libertas Basket Lucca torna in campo dopo le feste contro la Virtus Siena nella difficile trasferta in programma per domani (mercoledì 6 gennaio), alle 18, presso il Pala Vivaldi. I biancorossi hanno giocato l’ultima partita lo scorso 20 dicembre, contro Castelfiorentino, e arrivano alla gara riposati anche se il rientro in campo dopo una lunga pausa è sempre un’incognita. Coach Romani sta ancora cercando di recuperare Matteo Lorenzi, fuori da diverse partite a causa di una brutta distorsione alla caviglia, in dubbio fino alla fine perché lo staff tecnico deve valutare se è il caso di rischiare o meno. A questo, poi, si è aggiunto durante le feste l’infortunio alla spalla del play Piero Romei, le cui condizioni fisiche dovranno essere valutate bene in vista del prossimo incontro. Insomma, una brutta tegola che non ci voleva e che si somma ai piccoli infortuni di diversi altri giocatori. La Virtus Siena, dal canto suo, ha ritrovato il suo giocatore di riferimento Simone Lenardon e viene da due recenti partite di Final Four in Coppa Toscana.

“Una partita emotivamente particolare per me – ha commentato coach Maurizio Romani – in quanto si tratta di un ritorno al passato. Tornerò a giocare nella palestra dove ho allenato per tre anni e a cui mi lega un bel ricordo. Proprio per questo vorrei fare una bella partita di carattere. La Virtus è una squadra buonissima che ha toccato livelli altissimi in questo campionato. Una squadra di grande intensità e talento che all’andata ci ha fatto male correndo in transizione in campo aperto. Compito nostro sarà quello di mettergli il più possibile il bastone fra le ruote in contropiede per avere una chance di vittoria. Affrontiamo una squadra superiore a noi, sulla carta, ma sono convinto che i miei ragazzi scenderanno in campo con l’atteggiamento giusto di chi non ci sta a regalare niente in campo”. I tre giocatori più insidiosi in casa Virtus Siena, oltre al già citato Lenardon, sono Olleia, un’ala giovane e versatile che spesso in casa è in grado di fare la differenza, e Imbrò, un play-guardia dall’ottimo tiro.

Andrea Cosimini